logo unasco nuvola

Consumi: boom farmers market, il 60% italiani compra dal contadino.

marzo 5, 2010 di WEBMASTER - Nessun commento

I farmers market stanno conquistando le famiglie italiane che finora hanno speso circa 2,7 miliardi di euro per fare la spesa direttamente dal contadino. Nel 2009 quasi due italiani su tre (58%) hanno acquistato direttamente dal produttore almeno qualche volta, mentre più di uno su dieci (11%) lo ha fatto regolarmente. È quanto emerge da una indagine resa nota in occasione dell’inaugurazione del primo mercato coperto degli agricoltori di Roma nella storica sede dell’antico mercato ebraico del pesce, in via San Teodoro. In Italia sono saliti a 60.700 i frantoi, le cantine, le malghe e le cascine dove è possibile comprare direttamente, ai quali si aggiungono circa i 500 mercati degli agricoltori (farmers market) di Campagna Amica aperti nell’ambito del progetto per “una filiera agricola tutta italiana” nelle piccole e grandi città. Tra le motivazioni di acquisto dall’agricoltore, dall’indagine spicca la genuinità (63%), seguita dal gusto (39%) e dal risparmio (28%). Dei circa 2,7 miliardi di euro spesi dagli italiani per acquistare direttamente dai produttori agricoli ben il 43% – si spiega – viene destinato all’acquisto di vino in cantina, mentre il 23% per l’ortofrutta, il 12% per i formaggi, il 7% per carni e salumi, il 6% per l’olio di oliva e il 5% per le piante ornamentali. “Il prodotto agricolo ‘cento per cento italiano’ senza trucchi, firmato dagli agricoltori, sarà offerto – si precisa – attraverso la più estesa rete commerciale nazionale che coinvolge mercati di campagna amica, i punti di vendita delle cooperative, la rete dei consorzi agrari, gli agriturismo e le aziende agricole, ma coinvolgerà anche la rete della ristorazione a chilometri zero e la distribuzione che intenderà partecipare”.