Convegno Unasco 2015

CONVEGNO UNASCO 2015: LUOGO DI INCONTRO E CONFRONTO SULLE PROSPETTIVE DEL SETTORE OLIVICOLO ITALIANO

marzo 23, 2015 di Redazione Unasco - Nessun commento

Giovedì 26 marzo alle ore 10:30 si svolgerà il Convegno Unasco 2015 presso Eataly Roma. Tanti i relatori e gli invitati, che si incontreranno per confrontarsi sulle prospettive del settore olivicolo italiano. I partecipanti saranno chiamati a votare il migliore olio extravergine di oliva tracciato di questa campagna olivicola, attraverso la degustazione sensoriale degli oli vincitori del Premio UNASCO 2015.

Qualità, salute e sicurezza. Si chiude, con l’ultimo anno, il programma di attività 867/08 che ha visto impegnata la UNASCO per migliorare la qualità, organolettica e chimica, dell’olio extravergine di oliva a garanzia del consumatore finale e ad incentivare l’utilizzo di metodi di produzione a basso impatto ambientale che salvaguardino il patrimonio olivicolo nazionale.

Ad aprire i lavori sarà Luigi Canino, Presidente Unasco, che, a proposito del triennio appena concluso, afferma: “pur essendo stato questo un triennio molto travagliato per noi e per tutte le OP che rappresentiamo, la filosofia della UNASCO è quella di utilizzare i programmi di attività per contribuire a migliorare la qualità delle produzioni delle olive e dell’olio degli associati, per ridurre l’impatto ambientale delle coltivazioni e per garantire la sicurezza alimentare al consumatore”.

convegno UNASCO

Relatori convegno UNASCO 26 marzo 2015

Tanti i relatori di diverse organizzazioni impegnate per la tutela del patrimonio olivicolo nazionale e per la valorizzazione delle produzioni di eccellenza del made in Italy.

Parteciperà Francesca Rocchi, Vice Presidente di Slow Food Italia, Rocco Corsetti, Presidente di EcceItalia, e Massimo Cocchi, Professore dell’Università di Bologna, il quale approfondirà i temi legati alla salubrità dell’olio extravergine di oliva. A conclusione dei lavori, interverrà il Vice Presidente UNASCO, Carmelo Vazzana, e molti addetti del settore olivicolo nazionale. Modererà i lavori il Direttore della testata Teatro Naturale, Alberto Grimelli, grande conoscitore del settore che da anni si batte con i produttori italiani per la valorizzazione dell’olio extravergine di oliva.

Ospite del convegno UNASCO sarà la deputata PD e Vice Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della contraffazione, Colomba Mongiello con la quale ci confronteremo sulle prospettive del settore e del piano olivicolo lanciato dal Ministero lo scorso gennaio.

convegno UNASCO

PREMIO UNASCO 2015

Come ogni anno, durante il convegno UNASCO sarà dato ampio spazio alle migliori produzioni di olio extravergine di oliva tracciato, dal campo alla tavola. Saranno premiati i migliori oli, selezionati dal panel test di Marco Oreggia, della categoria biologico e convenzionale. Conosceremo e premieremo i produttori che, nonostante il clima e la campagna olivicola pessima, sono riusciti a fare qualità e a portare nel bicchiere dei partecipanti oli extravergine dai sentori e gusti unici.

Quale sarà il migliore per te? Anche questo anno, durante il Premio Unasco 2015 i partecipanti saranno chiamati a votare, attraverso l’analisi sensoriale, il migliore olio extravergine tracciato cui verrà assegnato il Premio Giuria Popolare. La UNASCO vi sorprenderà con nuove tecnologie di voto, che riducono la distanza fra gli appassionati dell’olio e il mondo produttivo e, soprattutto, diffondono le attività svolte per la qualità, la salute e la sicurezza dell’olio extravergine di oliva tracciato italiano. Valerio Cappio, Coordinatore del progetto UNASCO, ci guiderà nel Sistema UNASCO e traccerà la strada che ogni olio extravergine ha percorso per arrivare ai nostri sensi dalle zone di produzione.

Un legame diretto che il consorzio di produttori olivicoli nazionali, UNASCO, vuole coltivare e curare.

Il convegno UNASCO 2015 sarà soltanto l’inizio di nuovi incontri e confronti per fare rete e creare una strategia comune fra gli operatori della filiera olivicola, dai produttori ai consumatori.

 

“Campagna finanziata con il contributo dell’Unione Europea e dell’Italia, Reg. CE 867/08 e s.m.i.”