atmosfera

L’ ATMOSFERA CREA LA DIFFERENZA

giugno 11, 2015 di Redazione Unasco - Nessun commento

Credete nella fata Morgana? I bambini ci credono e, per la verità, non solo i bambini. Le magie affascinano sempre a tutte le età. Ma perché si produca l’incantesimo c’è bisogno di atmosfera, di faville di luce, di bacchette magiche scintillanti, insomma c’è la necessità del clima adatto senza il quale, con tutta la buona volontà e le stregonerie della vecchia fata, non succede niente: il miracolo non avviene.

La stessa cosa, secondo me, capita per i cosiddetti “cibi afrodisiaci”. La letteratura è piena di ricette che dovrebbero avere effetti travolgenti dal punto di vista sessuale. C’è di tutto. La vulva di pecora e le mammelle di vacca, secondo la ben nota Messalina, sono eccitanti infallibili. Vero doping sessuale dovrebbero essere i testicoli di animali focosi, per esempio dell’asino, del toro, del leone, cucinati nei più svariati modi Ma, per converso, un animaletto non troppo simpatico, lo scarafaggio, pare anch’esso avere proprietà particolari. Fatto essiccare e ridotto in polvere, opportunamente ingerito, dovrebbe essere un toccasana per…la salute del rapporto d’amore .

Gli uccelli da cacciagione sono ritenuti afrodisiaci, ma attenzione a non sbagliare e confonderli con il pollo o il tacchino, si corre il rischio di non avere l’effetto desiderato. Come pure pare siano potenti stimolanti sessuali le ostriche e gli asparagi. Secondo alcuni il loro vero potere sta nell’essere molto simili ai due sessi, a quello femminile l’ostrica, e l’asparago a quello maschile.

Nel campo dei frutti l’elenco è lungo. C’è la banana che è il simbolo fallico per antonomasia. Il dattero poi dovrebbe aumentare la civetteria nelle donne e la virilità nei maschi. Il fico nell’antica Grecia era considerato un elemento sacro associato alla fertilità ed all’amore fisico. Ci sono poi alcuni prodotti considerati di grande valenza afrodisiaca: la cioccolata, il miele detto anche nettare di Afrodite e…chi più ne ha più ne metta. Insomma, mi sento di sostenere che l’elenco degli alimenti afrodisiaci è proprio senza fine.

Fermamente però ritengo, come scrivevo all’inizio di questa mia veloce considerazione sui cibi stimolanti, che più importante delle proprietà intrinseche dei vari cibi, l’arma vincente sul campo della seduzione resta l’ atmosfera, il clima. Voglio dire che la seduzione, al di là del cibo che resta un elemento di grandissima importanza, certamente indispensabile, essenziale,  senza un’atmosfera magica, senza un clima accattivante, senza la fantasia, l’immaginazione intrigante, non si produce. La scintilla che fa accendere i sensi non scocca. Mi spiego meglio. Provate ad invitare una compagna o un compagno ad uno spuntino a base di cibi afrodisiaci, ad esempio ostriche e Prosecco italiano. Se ciò avviene in un ambiente non confortevole, non adeguatamente predisposto, le potenzialità delle ostriche rimarranno solo potenzialità stimolanti. Se invece l’ambiente è confortevole, la tavola è adeguatamente preparata, le luci sono soffuse, la musica è accattivante, le ostriche ed il Prosecco italiano diventeranno una vera e propria bomba erotica. Altro che scintilla, ci troveremo di fronte ad un incendio.

Provare per…credere.

di Elia Fiorillo