Olio-d-oliva-benefici

L’OLIO DI OLIVA AIUTA L’EFFICACIA DEI FARMACI

ottobre 29, 2014 di Redazione Unasco - Nessun commento

L´olio d´oliva blocca la crescita del cancro e potenzia l´efficacia dei farmaci. Non siamo noi a dirlo. Lo ha sostenuto anche Massimo Lopez, direttore del dipartimento di Oncologia dell´Istituto dei tumori di Roma e membro del Comitato scientifico della Human health foundation (Fondazione nata a Spoleto nel 2006 che punta alla lotta ai tumori).

E’ anche autore del libro Cancro: conoscerlo per imparare a sconfiggerlo. Lopez ha sottolineato come una dieta corretta aiuti a eliminare il 25% dei tumori e soprattutto l´utilizzo dell´olio di oliva sia un importante coadiuvante di alcuni processi che possono inibire l´insorgenza del cancro, oltre ad essere di aiuto alla prevenzione. Quanto alle cause più importanti dell´insorgere del cancro, tabacco e cattiva alimentazione – questo è risaputo – sono rispettivamente responsabili del 70% dei tumori di oggi. Ma fondamentale, ai fini della prevenzione, è appunto la dieta: L´uso dell´olio di oliva, per la presenza dell´acido oleico e della luteina è fondamentale anche per la fluidificazione della membrana cellulare. L´olio di oliva, insieme al consumo di pesce e alle verdure cotte e crude, sono le armi migliori per prevenire l´insorgenza dei tumori. Da combattere poi l´eccesso dei grassi causa di un aumento dei tumori del cancro del colon, della mammella e della prostata. Infine, dicono sempre gli esperti, dai dati emerge che l´incidenza del cancro tra uomini e donne è diminuita nel tempo ma oggi ci sono ancora 1.700.000 casi di morte da tumore nel mondo. Circa 11 milioni di persone ogni anno si ammalano di cancro. Attualmente circa 25 milioni di persone convivono con un tumore, di cui circa 800.000 in Italia. Un problema destinato ad aumentare, anche se la curva di sopravvivenza dagli anni ´60 a oggi è aumentata progressivamente.

C’è un dato: chi ama l´olio di oliva ha una ragione in più per farlo, non solo legata al palato ma anche al proprio benessere. L´olio di oliva possiede un elevato contenuto di fenoli (idrossitirosolo e oleuropeina), che mostrano un´importante azione di contrasto dei radicali liberi. Nel nostro organismo avvengono in continuazione dei processi ossidativi, ad esempio per tramutare le proteine, i grassi ed i carboidrati in molecole semplici. Ma non sempre questi processi vengono portati a termine e si formano dei composti “intermedi” detti radicali liberi che attaccano le diverse strutture delle cellule danneggiandole e dando origine al processo di invecchiamento. Il nostro organismo possiede dei meccanismi naturali di difesa (sistema antiossidante) sufficienti di norma a proteggerci. Ma se vengono aggiunti altri fattori come quelli ambientali (per esempio l´inquinamento) o comportamentali (stress, fumo, alcool…) la produzione di radicali liberi diventa eccessiva e le difese naturali vengono sconfitte. Da qui la necessità di seguire una dieta ricca di fenoli e flavonoidi che si trovano soprattutto nell´olio d´oliva .

Sin dall´antichità l´olio d´oliva e´ stato usato in cosmetica , gastronomia e medicina, ad esempio e´ provato che lubrificando la pelle con olio d´oliva extravergine, questo penetra attraverso i pori e i follicoli, proteggendo gli strati superficiali dalle influenze esterne. Ancora oggi, le donne andaluse mantengono la tradizione antica, ereditata dagli arabi, di massaggiarsi il petto con l´olio d´oliva per mantenerlo morbido, sostenuto e turgido. Nelle antiche farmacopee, l´olio si utilizza per la preparazione di unguenti medicinali, per la sua capacità di dissolvere in se stesso i principi attivi, e di mescolarsi con altri grassi, cera, resina, ecc.

Oli consigliati per una dieta corretta: naturalmente un olio extravergine di oliva ”targato” Unasco, scelto dal ricco carrello degli oli. CONTATTATE <commerciale@unasco.it>.